San Michele e la ricerca del Coraggio

Salve a tutte, care lettrici.

Siamo arrivate all'ultimo venerdì del mese di Settembre, e chiudiamo il cerchio con il Coraggio e la festa dedicata all'Arcangelo michele.

Tengo a precisare che il mio scritto su San Michele non ha nulla a che vedere con la Chiesa, ma soltanto con la mia Spiritualità e il mio credo.

Nel periodo in cui ero maestra in una scuola materna "alternativa", la rievocazione della festa dedicata a San Michele, voleva mostrare ai bambini il passaggio  dall'Estate all'Autunno. Era un atto simbolico, che, però, aiutava tutti noi a riprendersi il Coraggio necessario per passare da giornate inondate di Luce e Calore, a giornate Buie e Fredde.

San Michele in questo frangente è di aiuto per chi, come me, si sente sopraffatta dal clima che si respira fuori, in un mondo che sembra essersi smarrito. 

Le notizie che incontro sui social ogni giorno sono fatte di liti, urli, discriminazioni, paura, incertezze, obblighi, difficoltà... mi manca il fiato, a volte fatico a respirare.

Mi chiedo come sarà il futuro per le mie ragazze e per tutti i giovani. 

Mi chiedo come poter passare oltre, come lasciarmi attraversare da tutto questo rimanendo nel mio equilibrio.

Abbiamo passato l'Equinozio di Autunno ammirando una splendida Luna Piena e, vivendo momenti come questo, capisco, di nuovo, di vivere in un posto bellissimo un'esperienza impegnativa, che ho scelto tanto tempo fa' in una dimensione diversa dall'attuale.

Così ritorno in me e penso al giorno dedicato a San Michele e alla Forza e al Coraggio che esprime.

Voglio condividere con voi le parole di Rudolf Steiner e ricordare soprattutto a me stessa che il primo "drago" da sconfiggere è quello che si nasconde dentro. 

Il Coraggio che chiedo a San Michele di ri-trovare, è quello di tirare fuori dal mio profondo tutta me stessa e riportare la Luce che "abbaglierà" il Buio del mio Autunno.

Auguro anche a tutte Voi di Ri-trovare il Coraggio che contraddistingue ogni Donna del pianeta.

Al prossimo Venerdì con un nuovo argomento.

"PRESTAMI LA TUA SPADA, AFFINCHE’ IO SIA ARMATO PER VINCERE IL DRAGO IN ME.

EMPIMI DELLA TUA FORZA, 

AFFINCHE’ IO SGOMINI GLI SPIRITI CHE VOGLIONO PARALIZZARMI.

AGISCI DUNQUE IN ME, 

AFFINCHE’ RISPLENDA LA LUCE DEL MIO IO 

E POSSA ESSERE CONDOTTO A COMPIERE LE AZIONI DEGNE DI TE.

MICHAEL !"

Rudolf Steiner

Il Cuore: solo anatomia?


 Bentornata, 

lettrice instancabile dei miei post.

Dimmi nei commenti se ti piacciono e se senti che i miei contenuti appartengono anche a te.

Ti leggerò volentieri.

Venerdì scorso scrivevo l'etimologia della parola coraggio: avere Cuore.

Nella Medicina Tradizionale Cinese, il Cuore è considerato

            l'Imperatore del Corpo.

Non è solo la pompa da cui parte il sangue che poi circola nel nostro corpo e nutre i nostri organi, ma è , soprattutto, il luogo dove alberga il nostro Spirito, che per i Cinesi si chiama Shen.

Lo Shen è la nostra Forza, la nostra Guida, è quello che ci dona Consapevolezza.

Per la nostra cultura, o, per lo meno, per ciò che ci ha insegnato la scuola, in modo anche un pò limitato, a mio parere, il Cuore è la sede dei nostri sentimenti, dell'amore che proviamo per le persone che fanno parte della nostra vita: il nostro marito/compagno, i nostri genitori, i nostri figli, e così via.

Per altre culture, il cuore è sede dell'Intuito, della Guida che dobbiamo seguire per adempiere al nostro compito terreno.

E per te che cosa significa il tuo Cuore?


"L'Intuizione è una facoltà Spirituale e non spiega, indica Semplicemente la Via."

F.S.Shinn

 

Ecco, il mio pensiero è in linea con la citazione. Il Cuore è la sede principale dell'Intuito il cui significato intrinseco è;

                 guardare dentro.

E' una "forma di pensiero" che scaturisce direttamente dalla parte più profonda e vera che troviamo dentro di noi. E' lì, ma, spesso, non ne siamo consapevoli, perchè siamo abituati a seguire il pensiero razionale della nostra mente.

Imparare ad ascoltare il Cuore, quindi a seguire l'Intuito, ci aiuterà a seguire il nostro vero cammino.

Questo è il momento giusto per cominciare a togliere la "polvere", a fare strada dentro di noi per arrivare a sentire la Voce Interiore in modo chiaro e cristallino.

Può sembrare un lavoro lungo e difficoltoso, ma, in realtà, è solo questione di Abitudine.

Vuoi sapere come cambiare anche solo un'abitudine? 

Scrivimi e insieme troveremo il tuo percorso.


"L'unico modo di perdere una cattiva Abitudine, è di sostituirla con una Migliore:2

J. Nicholson




Il MondOlistico di Lia: Settembre: un nuovo inizio

Il MondOlistico di Lia: Settembre: un nuovo inizio:  Bentornate a tutte noi. Le vacanze sono un ricordo, forse, non molto lontano, ma sono entrate di diritto nel nostro passato. Ci hanno lasci...

Settembre: un nuovo inizio

 Bentornate a tutte noi.

Le vacanze sono un ricordo, forse, non molto lontano, ma sono entrate di diritto nel nostro passato.

Ci hanno lasciato ricordi piacevoli o ricordi tristi? 

Ecco: i ricordi rimarrano legati all'atmosfera, all'emozione, alla nostalgia, o alla voglia di cancellare tutto, che ci siamo portate dietro con la fine di Agosto.

Le giornate si fanno sempre più brevi, il buio è sempre più presente, e il nostro cammino di Introspezione ha di nuovo inizio

Ogni anno, puntuale ed implacabile, Settembre ci riporta alla nostra personale realtà. 

Siamo donne, siamo esseri umani, abbiamo scelto di vivere l'esperienza terrena, per progredire, per crescere ed accrescere spiritualmente. Facciamoci quindi coraggio e ri-cominciamo il viaggio alla scoperta di noi.

CORAGGIO

cor,cordis = cuore (in latino)          

habeo,es,habui,habitum,haber= verbo avere (in latino)

Quindi coraggio significa Avere Cuore

Il cuore è, da un punto di vista anatomico, la pompa del nostro corpo, pulsa il sangue e ci permette la Vita, è anche la sede delle nostre emozioni più profonde che ci permetono di provare l'Amore unico e indiscutibile verso noi stessi e chi ci circonda.

Settembre è anche il mese dedicato all' 

Arcangelo Michele,


che, con la sua lotta contro il drago, ci insegna proprio a non avere paura e ad affrontare la vita con coraggio.

Ed è anche il mese dell' Equinozio di Autunno, varco attraverso il quale entreremo nella stagione delle foglie che cadono, dei frutti che ci ricordano ancora, con i loro colori e i loro sapori, l'Estate che se ne sta andando. 

Settembre è un mese impegnativo: ricomincia il lavoro, i nostri bambini e ragazzi ritornano a scuola, e tutto questo in un momento storico veramente particolare.

Una delle cose imprescindibili per ri-cominciare il cammino dentro di voi in mezzo a tutte le attività che si susseguiranno freneticamente una dopo l'altra, è riuscire a ri-trovare il Silenzio.


"Capita di dovere Tacere per essere Ascoltati."  S.J.Lec


Ascoltare il suono del nostro cuore che ritmicamente batte per la nostra vita può diventare un'esperienza unica; ascoltare il suono della nostra voce interiore che ci accompagna ogni momento mostrandoci il cammino che dobbiamo percorrere, non è sempre facile; ascoltare l'orologio che con il suo instancabile ticchettio scandisce il tempo che passa inesorabile, ci aiuta a fare largo dentro di noi, fino ad arrivare là, dove si cela la nostra parte più intima e nascosta, ma tanto preziosa ed unica, che ci permetterà di comprendere il senso che vogliamo dare alla nostra vita terrena.

I rumori che ci circondano portano soltanto dubbi, incertezze, paure, ma se riusciremo a far tacere il mondo che ci circonda, saremo in grado di ritovare e vivere il nostro mondo interiore. 

E questo sarà il nostro primo passo in un mese denso di novità

Ogni venerdì, giorno dedicato a Venere, dea della Bellezza e della Fertilità, ci ritroveremo insieme a parlare di noi e dei passi che stiamo compiendo per arrivare proprio là dove vogliamo.

Ci faremo aiutare dal nostro cuore, ascoltandolo nel silenzio tra i mille rumori, ma con il coraggio necessario, e ci faremo trasportare dalle atmosfere magiche, tra i colori dell'Autunno e il rosso del mantello dell'Arcangelo Michele.

Se sapremo ascoltare la nostra voce percorreremo sentieri incredibili.

"Camminatore che vai cercando la Pace al Crepuscolo, la troverai alla fine della strada." Battiato

 Mi piace pensare a Settembre come al mese che, con i suoi mille inizi, aiuterà ognuna di noi, a ricominciare con pazienza ed entusiasmo un nuovo cammino nell'anima che ci porterà a nuova vita animica e terrena, poco più in là di noi stesse.

Bentornato Settembre!



La Consapevolezza della Pazienza


 Ciao,


 

torno dopo queste settimane di silenzio on-line, ma settimane di grande e faticoso lavoro off-line.

Il tema che ho scelto per Giugno, la Pazienza, ho deciso, continuerà anche per tutto il mese di Luglio

Perchè questa scelta?

Perchè ho capito che, pur essendo una persona paziente e calma, a detta anche di molte persone che vivono con me nel mio mondo, devo imparare a coltivare la virtù della Pazienza.

Mi hanno mandato il messaggio anche alcune formichine che mi sono venute incontro nel mio giardino, mi hanno mostrato come la Pazienza nei propri pensieri Belli, nelle azioni e nei lavori quotidiani, sia fondamentale per raggiungere il traguardo, o i traguardi, che mi sono prefissata.

Sono messa alla prova da tutto ciò che ho incontrato e sto incontrando in questa Estate anomala e impegnativa.

Sento il bisogno del Silenzio. Trovare uno spazio in cui potermi chiudere nell'assenza di parole che tanto adoro, è quasi impossibile, allora ho adottato una strategia: esco in giardino, al mattino presto, quando ancora i rumori della vita attiva sono lontani e respiro

Mi avvicino ad una delle mie piante preferite, l'ulivo, e mi lascio avvolgere dalle sue foglie e dai suoi lunghi rami e sento, così come ha scritto il  Dottor Bach, la forza dell'accettazione del mio destino che riaffiora poco a poco fino a diventare quasi tangibile.

Allora mi riprendo il mio mondo, ringrazio e torno sui miei passi, che non sono più gli stessi di prima, ma somigliano a quelli lenti di una formichina. 

"Un passo alla volta... "

La Pazienza




Carissima,

 oggi è venerdì, giorno dedicato alla dea della Bellezza, Venere, ed è il giorno dedicato alla scrittura.

E' il secondo venerdì del mese ed iniziamo un nuovo argomento: la Pazienza.

"dal lat. patientia, der. di patiens -entis «paziente»". 

- Disposizione d’animo, abituale o attuale, congenita al proprio carattere o effetto di volontà e di autocontrollo, ad accettare e sopportare con tranquillità, moderazione, rassegnazione, senza reagire violentemente -

Nell'attuale periodo storico che stiamo vivendo, direi che la Pazienza sarà il tuo miglior alleato, ti permetterà di fermarti, respirare, riprendere il controllo ed andare avanti con tutta la serenità di cui hai bisogno.

Non è semplice non farsi influenzare da ciò che succede intorno a te, la televisione, i giornali, i social, ti mettono di fronte ad una verità, vera o presunta, che ti toglie il fiato e ti fa annaspare, come quando stai per annegare e cerchi disperatamente un appiglio.

Ora l'appiglio ce l'hai, sei tu, tu sola puoi afferrarti e salvarti, basta avere pazienza.


" Qualunque fiore tu sia, quando

 sarà il tuo tempo fiorirai. 

Prima di allora una lunga e fredda notte potrà passare.

Anche dai sogni della notte trarrai forza e nutrimento.

Perciò sii paziente verso quanto ti accade

e curati e amati

senza paragonarti

o voler essere un altro fiore,

perché non esiste fiore migliore di quello

che si apre nella pienezza di ciò che è.

E quando ciò accadrà,

potrai scoprire

che andavi sognando

di essere un fiore

che aveva da fiorire.”    Daisaku Ikeda

 

Quando sento che l'ansia sta per arrivare, il mio cuore inizia ad aumentare i battiti e il respiro si fa corto e veloce, mi fermo, riprendo il controllo ed esco nel mio giardino.
Vivo in una zona che mi regala molta natura, gli alberi non sono una rarità, così come i fiori, mi siedo sotto il mio Ulivo e ritrovo, non solo la calma e la serenità, ma " affino il mio sentimento di animica responsabilità"  verso me stessa e ritrovo il coraggio di affrontare il mio destino.

Il mio aspetto durante il giorno serve a ricordare che la paura paralizza e fa stare male, ma di

notte mi trasformo, perché

anche la paura in ognuno di voi si può trasformare in qualcosa di diverso e di utile per la vostra vita. "

(Il viaggio della lumachina Bianchina, Liana Cinelli, Ed. Bookedizioni)

Coltiva la Pazienza, sarà per te un' alleata preziosa. 

A presto

La Bellezza: come coltivarla

 














La Bellezza non è irraggiungibile, è già parte di te anche se ancora non ci credi.

Apri gli occhi ogni mattina con la consapevolezza della tua

  Unicità, 

volgi lo sguardo al cielo ed osserva il suo colore e la sua calma, e permetti che quel colore e quella calma facciano parte di te.

Respira con lentezza, 

inspirando profondamente, perchè la vita ricominci una nuova giornata, ed espirando, per lasciare andare il vuoto che senti dentro ( parleremo più avanti dell'importanza di imparare a respirare, non perdere i prossimi post!).

Ora siediti sul letto e appoggia le piante dei piedi completamente a terra, senti il freddo del pavimento che fa vibrare il tuo corpo, prendi consapevolezza di te e della vita che sta nascendo per un giorno nuovo.

Lava il tuo viso con acqua tiepida e lascia che la notte se ne vada e cambia i tuoi pensieri alla luce della nuova giornata che ti aspetta.

Lascia che i tuoi occhi si illuminino del tempo presente e soltanto di quello; se  sei nel qui e ora la tua vita sarà colma di colori e di emozioni uniche.

"Ieri è storia,
domani è un mistero,
ma oggi è un dono,
ecco perché si chiama… presente."  OOGWAY

Guardati allo specchio e parlati, come faresti con una vecchia amica, sii generosa, utilizza parole i cui suoni vibrino con la tua anima, accarezza il tuo profilo con mani delicate il cui tocco ti lasci intravedere la Bellezza che si cela dietro il tuo sguardo.

Nutri il tuo corpo con cibi semplici che ti facciano rifiorire in tutto il tuo splendore.

Ringrazia il Mondo per le esperienze che vivrai oggi e che faranno di te una persona più consapevole.

Abbracciati e ascoltati con comprensione e compassione, ma soprattutto amati, perchè "...sei un Essere Speciale..."






La bellezza in ognuno di noi

Mi capita, vivendo la vita ogni giorno, di vedere ragazze che non credono in loro stesse e si riflettono nello specchio sottolineando i difetti e non i loro pregi, unici, preziosi e magici. 


"... la Bellezza è la vita, quando la vita di svela il suo volto sacro,
ma voi siete la vita e siete il velo.
la bellezza è l'eternità che si contempla in uno specchio.
ma voi siete l'eternità e siete lo specchio."
K. Gibran

Sono stata un'insegnante e, durante i collegi con i colleghi e si parlava degli alunni, di ognuno di loro s0i sottolineavano prima i "difetti", ciò che non andava, i problemi che portavano in classe, poi, se il tempo
 "tiranno" lo permetteva, si guardavano i pochi punti positivi.
La nostra cultura ci impone una
 " forma mentis" bislacca, fatta all'incontrario.
Sono uscita dalle regole della scuola perché mi stavano strette e perché non rispondevano ai miei canoni di
 " Bellezza".
La Bellezza parte da noi, da dentro di noi ed esce lasciando sul nostro corpo i segni dell' Universo: da lì veniamo e li torneremo. 
Impariamo a cambiare i pensieri che, poi, diventano parole che diventano energia che porta, prima nel nostro mondo, poi, in quello degli altri, la nostra Bellezza
Impariamo ad ascoltare le vicessitudini del nostro cuore e di chi ci sta vicino, senza giudizio, semplicemente, con onestà, comprensione e compassione. 
Guardiamoci allo specchio scrutando le nostre note positive. 
In fondo la musica che emaniamo vibra all'unisono con ciò che siamo: Bellezza pura. 

E tu, di che Bellezza risplendi? 

Il MondOlisticodi LiaDesign byiolecal